ultime uscite

ultime traduzioni pubblicate
Clemens Meyer, Eravamo dei grandissimi, Keller

cotraduzione con Riccardo Cravero

meyer_i
Il capolavoro di Clemens Meyer, “Eravamo dei grandissimi”, ambientato nella Lipsia prima e dopo la riunificazione, è un romanzo sulla generazione a cavallo della caduta del Muro che in quegli anni cercava di sopravvivere e di inventarsi un futuro nel Selvaggio Est, in uno dei quartieri più devastati della città. Saltando da un piano temporale all’altro, Meyer ci presenta Lipsia negli anni delle case occupate, degli incontri clandestini di boxe, degli hooligan, delle prime discoteche e delle bevute disperate con la profondità e la poesia di chi quegli anni li ha amati a carissimo prezzo, vedendo perdersi uno dopo l’altro i propri amici d’infanzia e sgretolarsi poco a poco il mito dell’Ovest.
____
Arno Camenisch, Die Kur

LA-CURA-DEF-FINALE-COVER

Da vedere e sentire dal vivo – in tour in Italia a maggio!

*

Urs Widmer, Il libro di mio padre, Keller Editore

Urs Widmer, Il libro di mio padre

Urs Widmer, Il sifone blu, Keller
copertina Sifone blu

«Uno degli scrittori svizzeri più importanti della generazione successiva a Max Frisch e Friedrich Dürrenmatt» (Roman Bucheli).

____
Edgar Hilsenrath, Orgasmo a Mosca, Voland

Frau_09

“Mentre Mandelbaum mangiava, Schnitzel pensava: gli resta tutta la roba impigliata nella barba. A dire il vero fa un po’ schifo. Guarda come si passa il dorso della mano sulla barba bagnata. Si può sapere perché uno deve farsela crescere? A cosa serve? Che uomo trasandato! Tiratardi e pelandrone e traduttore! E perdipiù scienziato finito, uno che ha visto molte cose a Novosibirsk. Troppe! Certo che è sulla lista nera del KGB. E mangia brodo di pollo riscaldato con avanzi di carne e carote stracotte. E casa sua è un ripostiglio. Ma chiamarla casa è esagerato, a dire il vero è un solo stanzone lercio, una camera con una grande finestra che dà su quel cazzo di Cremlino dove tengono la campana dello zar su un basamento di pietra per evitare che cada in testa ai turisti.”

Buon divertimento!

____
Hilde Domin, Il coltello che ricorda,  a cura di Paola Del Zoppo, Del Vecchio
Traduzioni di Valentina Carmela Alù, Maurizio Basili, Nadia Centorbi, Chiara Conterno, Anna Maria Curci, Chiara De Luca, Stefania de Lucia, Paola Del Zoppo, Stefania Deon, Roberta Gado, Ondina Granato, Giuliano Lozzi, Francesca Pennacchia, Silvia Scialanca, Beatrice Talamo
domin_il_coltello_che_ricorda
____
Monika Zeiner, L’ordine delle stelle, Keller
zeine-cs

Bellissima storia di amicizie e di amori, lieve e mai banale, ambientata a Berlino e in Italia, a Genova e Napoli… due città di porto, forse non serve aggiungere altro. Anzi sì: la musica. L’autrice canta persino in italiano, sentitela qui.

____

Jonas Lüscher, La primavera dei barbari, Keller 2015

 

luscher-COVER-CSLa crisi finanziaria colpisce chi con la finanza ha sempre lucrato senza scrupoli: i wall street guys si ritrovano in un resort tunisino con le carte di credito bloccate, i telefoni scollegati e un sontuoso conto da pagare. A farne le spese non sono soltanto i cammelli…

____

Thomas Maissen, Svizzera. Storia di una federazione, Beit, 2015

cotradotto dal tedesco con Piero Budinich

Copertina_Svizzera_picc1.jpg

Un’opera fondamentale, moderna e ricchissima sulla storia svizzera, scritta dal brillante storico Thomas Maissen, primo svizzero a dirigere l’Istituto storico germanico (DHI) di Parigi.

____

Leo Tuor, Caccia allo stambecco con Wittgenstein, Casagrande, 2014

tradotto dal romancio

copertina tuor

 Catscha sil capricorn en Cavrein è un libro che parla di caccia per dire altro.

Profondo, ironico, fuori moda e politicamente scorretto come piace a me.

____

Arno Camenisch, Dietro la stazione e Ultima sera, Keller Editore

tradotti dal tedesco

160-dietro-la-stazione-cs ultima-sera-cover-CS

L’ultimo libro della trilogia grigionese dello scrittore e performer svizzero Arno Camenisch.

Sez Ner, il primo volume della “trilogia grigionese”, è uscito per le Edizioni Casagrande.

Sotto Recensioni ne trovate varie sulle edizioni italiane di questo autore e sotto Articoli e interviste potete scaricare un paio di articoli sulla traduzione dei suoi testi.

I commenti sono chiusi